Articolo 21 della Costituzione Italiana

Articolo 21 della Costituzione Italiana:
"TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE"

domenica 13 agosto 2017

LA PRESIDENTE TALEBANA


L’elemento più pernicioso e devastante che caratterizza la lunga serie di nefandezze di un Governo mai votato dai Cittadini, è rappresentato dalla presenza di Laura Boldrini, Presidente della Camera dei deputati.
.
Come membro a pieno diritto di una cosca delinquenziale che si arroga il diritto di decidere per gli Italiani, sulla falsariga dei dictat di un Partito, il PD, nato dalle ceneri e dalla metamorfosi del gruppo criminale di togliattiana memoria (il PCI), questa pericolosa pasionaria non perde occasione per far risaltare la sua caratteristica principale : la malafede.
.
Anche oggi infatti, mentre da ogni parte si levano voci di protesta contro l’operato delle Ong coinvolte nel traffico di esseri umani dalla Libia verso l’Italia, lei difende  il loro operato, testardamente e stupidamente, pur consapevole dei crimini da loro commessi.
.
E’ oramai certo infatti che i responsabili del biblico flusso di migranti che hanno invaso l’Italia sono proprio loro, le Organizzazioni non governative, che stringendo accordi con gli scafisti e con i professionisti criminali della tratta di esseri umani hanno permesso che ciò avvenisse, facilitandone la parte più difficle : il viaggio attraverso il Mediterraneo.
.
Le Ong hanno stipulato patti criminali, a scopo economico, e non certo per spirito umanitario, violando le nostre leggi, con il beneplacito di personaggi come la Boldrini, e di tutto il PD, che ancora oggi continua a sostenere queste organizzazioni insieme ad Angelino Alfano, suo degno alleato.
.
E’ necessario che tutti sappiano che il 90 % delle Ong dipende direttamente dai finanziamenti dei governi, senza cui non potrebbero esistere.
.
Il giro d’affari in cui rientrano le Ong varia dai 15 ai 17 miliardi di euro, molti dei quali vengono spesi per propagandare la necessità della loro stessa funzione sociale, condizionando l’opinione pubblica.
.
Le loro nefandezze hanno un drammatico risvolto sulla vita dei Cittadini italiani, che sono stati invasi dal 2011 ad oggi da oltre 625 mila migranti.
(fonte agi.it)
.
Poco importa se il costo economico è stato devastante in una Nazione in cui, per la mancanza di soldi (precedentemente rubati dai politici disonesti) i Cittadini sono costretti ad andare in pensione a 70 anni di età.
.
Poco importa se per pagare i costi dei flussi migratori voluti dal PD siamo costretti a subire l’aumento dei ticket sanitari e il taglio dei posti letto negli ospedali.
.
L’ingresso indiscriminato concesso alle popolazioni africane ha dato il via ad un esodo incontrollato, a cui hanno partecipato a centinaia di migliaia tutti coloro che si possono definire come appartenenti a categorie di elementi pericolosi per la società.
.
Non è un caso infatti che oggi il controllo dello spaccio di droghe sia appannaggio esclusivo dei nord africani.
.

.
Le cronache dei giornali, quotidianamente ci riportano notizie di stupri, di aggressioni, di violenze, compiute da individui provenienti da Paesi africani, come la Somalia, la Nigeria, il Marocco, il Senegal ad opera di personaggi traghettati in Italia grazie alle politiche del PD e della Boldrini.
.
La Presidente della camera però si preoccupa di altro.
.
Si affanna a dimostrare un antifascismo ossessivo compulsivo, che la porta a sbilanciarsi in comportamenti dal sapore talebano, come la distruzione di simboli del ventennio, cercando così di occultare la Storia, e di mistificare ogni suo aspetto che non sia in linea con i suoi beneamati partigiani.
.
Peccato però che nasconda accuratamente e consapevolmente le atrocità e gli innumerevoli omicidi da loro commessi, così come gli stupri e le migliaia di  vittime dei bombardamentei “alleati” commessi dai cosiddetti “liberatori”, celebrati ogni anno al suono di “bella ciao”, l’immancabile canzonetta adorata dai post-comunisti.
.
Togliatti sarebbe fiero di lei, di Laura Boldrini, e della sua schizofrenia ideologica, asservita com’è ad un Partito che di Democratico ha solamente il nome, chiaramente usurpato.
.
L’inciucio e il malaffare sono invece gli elementi ricorrenti che le cronache quotidiane dei giornali italiani ci testimoniano, così come l’infinita serie di processi, di procedimenti giudiziari, e di denunce che la Magistratura ha avviato contro esponenti del PD.
.
La Presidente della Camera però si preoccupa di altro.
.
Si affanna a coprire la sua inadeguatezza e la sua ipocrisia, come degna rappresentante di una classe politica indegna, serva di una casta in cui le stessa è parte integrante.
.
Non a caso si è schierata dalla parte di Renzi anche nelle vicende di “salvataggio” delle Banche, a partire dalla Montepaschi Siena per finire a quelle Venete, conscia del fatto che a pagare sarebbero stati gli italiani.
.
L’arroganza inacidita della Boldrini si esterna quotidianamente alla Camera, luogo che dovrebbe essere votato alla Democrazia e al confronto civile tra i Deputati dei vari schieramenti.
.
La Presidente invece, impregnata dall’odio di classe che la contraddistingue si accanisce spesso contro la dissidenza, specie quella grillina da un lato, mentre dall’altro giustifica le violenze e gli sputi ai poliziotti dei no tav in val di Susa e protegge gli imbrattatori e i devastatori delle città nelle manifestazioni dei centri sociali.
.
Una visione a senso unico della Giustizia, dunque, che insieme agli altri elementi descritti ci dà un quadro di come sia realmente Laura Boldrini.
.
Talebana in ogni sua manifestazione, potrebbe proporre obbligatorio nell’apertura delle sedute quotidiane alla Camera, cantare “bella ciao”...
.
  pena l’espulsione !
.
.
Dissenso
.

Speech by ReadSpeaker